Carlo Scarpa

Vaso in vetro “a pennellate”, con applicazioni in paste policrome

I vetri a pennellate sono una delle più famose e rare serie di Carlo Scarpa, prodotti in un numero limitatissimo di esemplari, sia per difficoltà di esecuzione, sia per la Seconda Guerra Mondiale in corso. La tecnica utilizzata per decorare la superficie rappresenta una delle creazioni più ardite ed elaborate: delle applicazioni policrome applicate alla superficie del vaso in sequenza, con un andamento irregolare, che ricordano i colpi di colore sulla tela di un pittore.

Il periodo in Venini rappresenta per Scarpa un momento di grande sperimentazione e anche soddisfazione. La collaborazione con Paolo Venini e con i maestri della fornace fa sì che l’artista riesca a realizzare i suoi più arditi progetti vetrari. Scarpa, durante una lezione allo IUAV del 1976, afferma di «essere nato, forse, per questo lavoro e per questa particolare gioia di vivere: del vedere le cose, del goderne».

Inedito

Autore
Carlo Scarpa
Anno
1942 ca.
Esecuzione
Venini
Altezza
27 cm